Esfoliazione: ridiamo luminosità alla pelle!


Il ricambio cellulare fisiologicamente ci permette di avere sempre cellule in buona salute: nescono, crescono, si riproducono e muoiono. Come noi. I ritmi di questo ciclo variano con l’età, le stagioni, lo stato di salute.

Ma che fine fanno le cellule della pelle quando muoiono? 

Rimangono sulla superficie dell’epidermide, come foglie su un ramo, e aspettano di staccarsi.
Al microscopio appaiono come scaglie, sembrano tegole su un tetto. Anche ad occhio nudo possiamo accorgerci se lo “strato corneo” è troppo spesso. La pelle appare opaca, spenta. Il colorito può essere disomogeneo, possono esserci delle macchie.

 

Immaginate di poter spazzare queste foglie morte… È quello che succede coi peeling, letteralmente togliere la scorza. 

In estate, con l’esposizione al sole, lo strato corneo si inspessisce, ed ecco che al rientro dalle vacanze, dopo che l’abbronzatura se n’è andata, un piccolo “restauro ” ci ridona luminosità.
I peeling sono costituiti da agenti esfolianti di diversa natura e possiamo quindi scegliere un prodotto diverso per ogni esigenza clinica (macchie, rughe, acne, etc), con un’aggressività diversa a seconda delle esigenze. Oggi abbiamo a disposizione cocktail che, con sempre minore “disagio”,  ci danno risultati di grande effetto…

 

SCOPRI DI PIÚ

Lascia un commento